Seleziona una pagina

Le Tabelle Dietetiche sono un insieme di menù giornalieri con una rotazione mensile e con variazioni stagionali, suddivise per fasce di età, sesso e patologia (ove richieste), redatte secondo i LIVELLI DI ASSUNZIONE GIORNALIERI RACCOMANDATI DI NUTRIENTI PER LA POPOLAZIONE ITALIANA (L.A.R.N.), con la composizione bromatologica media dei nutrienti principali (proteine, carboidrati e lipidi) riportati in Kcal e in percentuali.
La Formulazione delle Tabelle Dietetiche è rivolta alle scuole, alle strutture socio-assistenziali, sia private con finalità di lucro, sia convenzionate con i comuni e più nello specifico nel settore:

MINORI:
Scuole materne
Asili
Scuole di I grado
Scuole di II grado
Comunità di pronta accoglienza
Comunità educativa
Comunità di tipo familiare

ANZIANI:
Casa protetta e RSA
Comunità alloggio
Casa di riposo
Casa albergo
Albergo per anziani
Residenza protetta

DIVERSAMENTE ABILI:
Centro socio-riabilitativo residenziale
Residenza protetta
Centro socio-riabilitativo diurno
Centro socio – occupazionale o di terapia occupazionale

Le tabelle possono essere elaborate anche per tutte quelle strutture che, anche se non menzionate, ne facessero richiesta. Nel caso in cui sia previsto, le Tabelle Dietetiche dovranno essere presentate e vidimate dal SIAN (SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI) dell’ASP di appartenenza, prima che la Struttura sia avviata.
Le Tabelle saranno formulate con menu’ giornalieri comprensivi di:
Colazione
Spuntino
Pranzo
Merenda
Cena
Si specificherà, per ogni pietanza, la corretta e minuziosa composizione del piatto con i vari ingredienti (es.: pasta al pomodoro sarà: pasta di semola, pomodori pelati, basilico) e la relativa grammatura. Oltre ai menu’ giornalieri, che saranno formulati per:
– Sesso (maschi e femmine)
– Fasce d’età (1-3, 4-6, 7-10, 11-14, 15-17, 18-59, 60-74, over 75)
– Patologie (ipoglicidiche, iposodiche, ipoproteiche, ipocaloriche, ipolipidiche, semiliquide, affetti da fenilchetonuria, ecc…)
saranno elaborati i menù in bianco distinti, sempre, per fasce d’età, sesso e patologie ove previste. I menù possono essere personalizzati anche in base a specifiche richieste. Saranno, infine, formulate:
Le composizione chimiche dei menù giornalieri distinti in calorie, proteine, lipidi e glucidi.
Le sostituzioni ai menù giornalieri distinte per la colazione, gli spuntini, il pranzo e la cena.
Le schede tecniche merceologiche dove saranno specificate le tipologie e la qualità degli alimenti da utilizzare per la preparazione dei cibi.

Per la richiesta di un preventivo gratuito: Dott.ssa G. Lo Sciuto 347/7686129